Register  Login  Active Topics  Maps  

Qual’è la più difficile?

 Language Learning Forum : Italiano Post Reply
14 messages over 2 pages: 1
bela_lugosi
Hexaglot
Senior Member
Finland
Joined 5300 days ago

272 posts - 376 votes 
Speaks: English, Finnish*, Italian, Spanish, German, Swedish
Studies: Russian, Estonian, Smi, Latin

 
 Message 9 of 14
16 November 2012 at 2:06am | IP Logged 
Grazie per il bel complimento!

Itikar wrote:
Anche al Nord comunque, pur avendo il nostro accento monotono e un po' nasale ne combiniamo. ;P


Ah ah, questo mi ricorda la vecchia pubblicità... "Meglio cambiare, ne?" ;) Infatti, voi al Nord parlate un po' strano ma è questo il bello - avere tantissimi dialetti e accenti così diversi! Ma una curiosità... di dove sei esattamente che usi il passato remoto invece del passato prossimo come di solito si fa in Toscana e al Nord?
1 person has voted this message useful



Itikar
Groupie
Italy
Joined 3515 days ago

94 posts - 158 votes 
Speaks: Italian*

 
 Message 10 of 14
16 November 2012 at 1:24pm | IP Logged 
Mah, guarda la mia pronuncia ed il mio stile non sono troppo rappresentativi ahimè, poiché sono nato e cresciuto nella bassa Lombardia, ma mia madre è toscana e quindi passai molto tempo da piccolo ("da piccino" ;D) laggiù coi nonni.
Il risultato è che non ho mai imparato il dialetto della zona in cui sono nato e che non ho mai assimilato un Italiano regionale in modo completo. In conclusione faccio un gran casotto tra accenti e grammatica e alterno due parlate spurie, una più toscaneggiante ed una più settentrionale.

In merito al passato remoto per quanto mi riguarda lo uso abbastanza spesso, anche nel parlato colloquiale.
In Toscana in base alla mia esperienza posso dire che il passato remoto è abbastanza utilizzato in chiave narrativa. Es. "Qualche anno fa Marco mi disse che..."
Per l'uso settentrionale invece direi che ogni tanto si sente usare questo tempo sia nel quotidiano sia da settentrionali alla televisione. Diciamo che l'impiego varia parecchio da persona a persona ed è generalmente associato ad un registro formale o semiformale. Dalle mie parti comunque mi sebra che in contesto colloquiale si tenda a sostituire il passato remoto più col trapassato prossimo che col passato prossimo.
Es. "Qualche anno fa Marco mi aveva detto che..."
Mettendo di conseguenza a soqquadro la sintassi. :D
Anche al Nord comunque nessuno resta stranito nel sentire usare il passato remoto (almeno se usato correttamente). Nello scritto poi, anche in rete, moltissimi settentrionali lo usano tranquillamente.

Ad ogni modo sull'uso del passato remoto, specie al Nord, mi pare che i nostri grammatici tendano ad essere un po' superficiali e troppo smaniosi nel pubblicare annunci mortuari. :/


Edited by Itikar on 16 November 2012 at 2:24pm

1 person has voted this message useful



Aquila123
Tetraglot
Senior Member
Norway
mydeltapi.com
Joined 4152 days ago

201 posts - 262 votes 
Speaks: Norwegian*, English, Italian, Spanish
Studies: Finnish, Russian

 
 Message 11 of 14
16 November 2012 at 3:29pm | IP Logged 
Itikar ha scritto:

"È bello vedere la grafia "spagnuolo" come si usava un tempo in letteratura. :)
"ma poi pensai che m'ero partito per avventurarmi fino in America, sprovvisto di tutto e senza conoscere neppur di vista l'inglese e lo spagnuolo;" Pirandello
È una frase tratta da "Il fu Mattia Pascal" libro che ho letto da poco tempo e che mi è piaciuto molto.
E complimenti anche a tu/Lei per il tuo/Suo Italiano e per la padronanza della grammatica."

Mille grazie per i tuoi bei complementi. Credo ch'io abbia appreso la grafia "spagnuolo" dal mio primo manuale della lingua Italiana, un libro scritto da una maestra da nascita Italiana che viveva in Norvegia, e che si chiamava "Sandra Sissener Bonafede". Uso questa grafia ancora perché mi pare elegante.

Forse mi pare facile il tedesco perché il norvegese è anche una lingua Germanica che possiede tre generi e che utilizza complessi nomi composti come il tedesco. Eppure la sintassi norvegese è piu facile e meno rigido della sintassi tedesco.

In un certo senso anche l'Italiano possiede tre generi, perché ci sono dei resti del neutro, cioé i nomi riguardati come maschili nel singolare e feminili nel plurale col suffisso plurale "-a", per esempio. il braccio - le braccia (e anche i bracci con un significato diverso)





Edited by Aquila123 on 16 November 2012 at 11:23pm

1 person has voted this message useful



Itikar
Groupie
Italy
Joined 3515 days ago

94 posts - 158 votes 
Speaks: Italian*

 
 Message 12 of 14
16 November 2012 at 9:56pm | IP Logged 
Sì anche secondo me "spagnuolo" è una grafia elegante. :)

Personalmente quello che trovavo difficile delle parole in tedesco era il fatto che ci fossero relativamente pochi elementi per capirne il genere di una parola.
Per quanto riguarda la sintassi trovavo e trovo ancora difficile pensare con l'ordine delle parole della lingua tedesca. La morfologia al contrario, al di là naturalmente di qualche plurale irregolare, dopo averla studiata seriamente non mi ha più dato enormi problemi.

Mi permetto di farti notare due cose nel tuo messaggio:
a)"credo che appresi"
È un errore che col passato remoto faccio spesso anch'io. Il verbo credere richiede il modo congiuntivo, salvo nell'espressione "credo che Dio esiste", nella quale può reggere l'indicativo. La soluzione più comune in questo caso sarebbe stata "credo di aver appreso". Un po' meno comune ma corretta anche "credo che io abbia appreso". Un trucchetto che si usa invece è questo qui: "appresi la grafia "spagnuolo", credo, dal mio primo manuale...". ;)
b)Le parole di origine greca che terminano in "i" sono tutte di genere femminile.
Quindi: la crisi, l'emottisi, la sintassi, la profilassi, la prassi, ecc.
1 person has voted this message useful



Aquila123
Tetraglot
Senior Member
Norway
mydeltapi.com
Joined 4152 days ago

201 posts - 262 votes 
Speaks: Norwegian*, English, Italian, Spanish
Studies: Finnish, Russian

 
 Message 13 of 14
24 November 2012 at 1:34am | IP Logged 
Mille grazie per le correzioni utile. Un norvegese indovina facilmente il genere d'un nome tedesco, perché é spesso lo stesso del nome norvegese corrispondente. Tuttavia, quando un nome tedesco ha una etimologia diversa, il genere è spesso diverso.

L'aspetto piú difficile della sintassi tedesca, è il fatto che elementi appartenenti logicamente a sé, spesso non sono giustaposti, ma separati da lunghe frasi estere.

I regoli del uso del congiuntivo Italiano sono moltissimi. Non ho provato mai ad apprenderne i regoli esplicitamente, ma invece impararli naturalmente leggendo e praticando la lingua.

Le lingue scandinave non hanno nessun congiuntivo, e purtroppo esso non corrisponde direttamente a nessun elemente specifico nel norvegese.


Edited by Aquila123 on 29 November 2012 at 10:51pm

1 person has voted this message useful



pushkin
Tetraglot
Groupie
France
Joined 4365 days ago

49 posts - 60 votes 
Speaks: French*, Portuguese, Italian, Spanish
Studies: Russian, Arabic (Written), German, Modern Hebrew

 
 Message 14 of 14
11 January 2014 at 6:00pm | IP Logged 
Per un francese si crede spesso che l'italiano sia abbastanza facile, è vero che capire
la lingua parlata non richiede molto sforzo, invece leggere la stampa è un altro paio di
maniche, il vocabolario che si incontra è ricchissimo e pure il fatto della famosa
geminazione consonantica complica molto di più per indovinare il significato di certe
parole. Per esempio non è affatto facile capire al volo la parola 'patto" che
significa in francese "pacte" e in spagnolo " pacto". Un principiante di lingua francese
dovrà sempre cercare nel dizionario per leggere un qualsasi articolo invece questo non
avrà nessuna a difficoltà per indovinare una parola spagnola o portoghese. Nonostante il
vocabolario la grammatica non è molto complicata.

Edited by pushkin on 11 January 2014 at 6:02pm



1 person has voted this message useful



This discussion contains 14 messages over 2 pages: << Prev 1

If you wish to post a reply to this topic you must first login. If you are not already registered you must first register


Post ReplyPost New Topic Printable version Printable version

You cannot post new topics in this forum - You cannot reply to topics in this forum - You cannot delete your posts in this forum
You cannot edit your posts in this forum - You cannot create polls in this forum - You cannot vote in polls in this forum


This page was generated in 1.3750 seconds.


DHTML Menu By Milonic JavaScript
Copyright 2021 FX Micheloud - All rights reserved
No part of this website may be copied by any means without my written authorization.